Conseguenze del consumismo

Sicuramente hai sentito la frase "come più consumo felice sento" questa frase esemplifica perfettamente il consumismo. In questo articolo spiegheremo le conseguenze del consumismo, che produce effetti collaterali e impatto sia personale che sociale. Il consumismo è un termine usato per descrivere gli effetti dell'equilibrio della felicità personale per l'acquisto di beni e servizi o per il consumo in generale, un eccesso di consumo che incide gravemente sulle risorse naturali e sull'equilibrio ecologico. Di seguito sono riportate alcune di queste conseguenze e gli impatti negativi.

Passi da seguire:

1

Una delle conseguenze del consumismo globale è: il danno all'equilibrio ecologico nella sua interezza perché attualmente ci sono molti problemi legati al consumo eccessivo di risorse naturali che viene prodotto in tutto il mondo e ai processi di produzione nel suo la grande maggioranza genera inquinamento. Ecco alcuni suggerimenti su come individuare una persona dedita allo shopping, una delle conseguenze più ovvie del consumismo.

2

L'impatto a livello personale è che, tra le altre cose, i consumatori si sentono infelici quando non riescono a comprare l'oggetto o l'esperienza desiderati. Ma quando lo fanno, si sentono ugualmente insoddisfatti e infelici. In breve, il consumo non è un modo adeguato o intelligente per raggiungere la felicità. In questo articolo spieghiamo anche come superare la dipendenza dallo shopping, uno dei sintomi più evidenti e più evidenti del consumismo personale.

3

Alcune patologie sono tipiche dei consumatori come l'obesità o la depressione che ci fanno credere più facilmente nella pubblicità ingannevole, credendo di poter risolvere il nostro problema consumando indistintamente cibo, bevande, oggetti miracolosi o altri prodotti.

4

Il consumismo ha anche importanti conseguenze a livello sociale, spesso aiuta la maldistribuzione della ricchezza, poiché i consumatori sono generalmente di livello socioeconomico inferiore rispetto ai proprietari delle società che generano i prodotti di consumo.

5

Per tutto ciò, possiamo dire che il consumismo è ingiusto, non solidale e disumanizzante. È ingiusto e insostenibile sia rispetto alla maggioranza dell'umanità, che non ha accesso a beni e servizi essenziali, sia rispetto alle generazioni future, che si troveranno esaurite e contaminate dai bisogni consumistici dei loro predecessori.

suggerimenti
  • L'effetto più immediato del consumismo ha un impatto diretto sull'economia domestica, ma non è l'unico danno che la società sta attraversando, che cade nell'abisso della spesa industriale ed energetica.