Quali sono le caratteristiche della pop art

La pop art è una tendenza artistica che ha segnato un'epoca, dalla sua nascita alla metà del secolo scorso. L'uso e il riciclaggio di immagini famose e le loro forme stilistiche sorprendenti hanno creato un'immagine distintiva che è associata a un'intera era nel mondo occidentale, alla fine degli anni '50 e agli anni 60. Se vuoi sapere quali sono le caratteristiche di pop art, continua a leggere.

Origini e motivazioni

La pop art è emersa a metà del XX secolo ed è caratterizzata dall'uso di immagini tratte dalla cultura popolare, utilizzando fotografie o disegni di riviste, fumetti, pubblicità o fotogrammi di film, presi fuori dal contesto. Nacque come reazione all'elitarismo della cultura ufficiale e all'espressionismo astratto prevalente in quel momento, e non manca un tocco ironico che enfatizzi il kitsch o il banale delle immagini.

I loro luoghi di origine e dove questa corrente è stata più sontuosa sono l'Inghilterra e gli Stati Uniti, dalla metà degli anni '50 alla metà degli anni '60.

Caratteristiche formali

La pop art è essenzialmente una forma d'arte concettuale, sebbene ci siano alcuni modelli stilistici che possono essere considerati comuni. È un'arte che restituisce la figurazione e il realismo alle avanguardie artistiche, ma utilizzando le tecniche più attuali del tempo. Tuttavia, le figure tendono ad essere piatte e inespressive, ricorrendo ripetutamente alle forme e al piano frontale. Le forme sono a volte schematiche e stilizzate.

tema

Le grandi metropoli anglosassoni, in particolare Londra e New York come epicentri della pop art, sono grandi ispiratrici di opere di questo stile. Le immagini utilizzate sono ampiamente conosciute dall'immaginario popolare (Elvis, La Gioconda, Marilyn Monroe, un fungo atomico, un parco di divertimenti, ecc.). Tra gli argomenti più frequentemente utilizzati figurano la fama, la sessualità, la società dei consumi e l'industrializzazione della società.

È anche comune usare oggetti o immagini della vita quotidiana come il motivo centrale di un'opera artistica, esaltando il banale e apparentemente senza valore come oggetti unici, come nel caso della famosa zuppa Campbell usata da Andy Warhol in una delle sue opere più famose. noto. È un passo più audace nella discussione di ciò che è l'arte e dei suoi limiti, usando un elemento fabbricato in serie e senza un evidente valore estetico o artistico come un tassello fondamentale nella storia dell'arte moderna.

Tecniche espressive

Spesso viene utilizzato il collage, che combina la pittura con oggetti reali. I colori sono spesso luminosi e puri, senza sfumature. All'interno delle tecniche della pop art troviamo varietà: serigrafia, olio, fotografia, scultura, ecc. Vengono utilizzati anche materiali come vernice acrilica, poliestere o gommapiuma.

Figure principali

I principali rappresentanti della pop art includono nomi come Andy Warhol (nella foto), Roy Lichtenstein, Richard Hamilton, David Hockney, Jasper Jones e George Segal, tra gli altri.